domenica 21 febbraio 2010

Il nostro amico atomo.

Ignalina Nuclear Power PlantForse non tutti sanno che fino all'anno scorso, nell'Unione Europea c'era una centrale nucleare costruita con la stessa tecnologia di Chernobyl. Quella centrale si chiama Ignalina, in Lituania. Quando siamo andati a maggio 2007 (vedi che succede a scrivere i post con appena tre anni di ritardo) Ignalina era ancora funzionante. E' stata chiusa nel dicembre 2009 (si fa per dire: non è banale "chiudere" una centrale nucleare) e ormai di centrali simili ne sono rimaste solo 3 in Russia.

Manichini all'Ignalina Visitor CenterOvviamente la centrale si poteva vedere solo da fuori, anzi che nessuno ci è saltato addosso quando scattavamo le foto. C'era però un simpatico Visitor Center, con un modellino della centrale, un pò di spiegazioni (in lituano e russo) e qualche monitor con cui vedere in diretta che succede dentro (very exciting... Sostanzialmente l'immagine era quella di un grande stanzone, con qualche formichina di tecnico che gironzolava). Non potevano mancare un paio di manichini con la collezione Ignalina Primavera-Estate 2007 (vedi foto).

A pochi chilometri da Ignalina si trova l'amena cittadina di Visaginas, che altro non è che la città-dormitorio di tutti gli (ormai ex) impiegati della centrale. E' da notare che la maggior parte della popolazione è russofona: principalmente i tecnici "esportati" dalla Russia in epoca sovietica e le loro famiglie.


Visaginas Clock in central squareI russi in Lituania sono stati più fortunati dei loro connazionali nelle altre due repubbliche baltiche. Infatti i lituani, costituendo l'80% della popolazione e quindi non sentendosi minacciati dalla "russificazione" come gli estoni e i lettoni, hanno dato la cittadinanza a tutti i residenti, non richiedendo esami di lingua. I russi lituani si sono quindi visti regalare un passaporto UE col quale muoversi più o meno liberamente in Europa e oltre.

Attrazioni turistiche di Visaginas: nella piazza centrale della città (se riuscite a distinguerla da tutti i vasti spazi tra un soviopalazzone e l'altro) si trova una colonna con il simbolo della città: la cicogna. L'orologio sottostante, oltre all'ora e alla temperatura dell'aria, mostra il livello di radioattività. Può essere utile, ma quando l'ora è radioattiva forse è già troppo tardi.

1 commento:

pri ha detto...

bentornato!